Informativa n. 1 /2015 – VOLUNTARY DISCLOSURE

Come noto, con il provvedimento in oggetto, chi detiene attività finanziarie e patrimoniali all’estero mai dichiarate al Fisco, può sanare la propria posizione fiscale e penale pagando le relative imposte, nonché le sanzioni calcolate in misura ridotta.

Possono aderire alla V.D. le persone fisiche, gli enti non commerciali e le società semplici residenti in Italia.

Utilizzo della fiduciaria

Al termine della procedura di adesione alla V.D., è possibile intestare le attività finanziarie e patrimoniali ad una società fiduciaria, effettuando il cosiddetto “rimpatrio giuridico”.

L’intestazione alla fiduciaria consente:

  • di mantenere le attività all’estero;
  • l’esonero, per il contribuente, di compilare negli anni successivi, il quadro RW della dichiarazione dei redditi in quanto sarà la fiduciaria che, assumendo la veste di sostituto di imposta, effettuerà il calcolo ed il versamento delle imposte dovute sui redditi prodotti all’estero.

La nostra società interverrà, quindi dopo che il consulente fiscale del contribuente avrà definito con l’Agenzia delle Entrate le imposte, le sanzioni e gli interessi conseguenti all’adesione alla VD. Solo su esplicita richiesta del contribuente, la nostra società potrà segnalare esperti fiscali di propria fiducia, che potranno assumere l’incarico professionale per la V.D.

Siamo a disposizione per fornire una preventiva consulenza sulla V.D. nonché un affiancamento al consulente fiscale del contribuente.