D.Lgs. 29/2014 – Direttive 2011/16/UE e 77/799/CE – D.P.R. 600/1973. Riferimento analitico: “Scambio di informazioni tra Stati membri – Decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 29 di attuazione della direttiva 2011/16/UE relativa alla coperazione amministrativa nel settore fiscale”

Si segnala che il decreto n. 29 del 2014 costituisce lo strumento di attuazione in Italia della direttiva n. 2011/16/UE. La nuova normativa disciplina le procedure per lo scambio, con le altre autorità competenti degli Stati Membri dell'Unione Europea, delle informazioni prevedibilmente rilevanti per l'amministrazione interessata e per l'applicazione delle leggi nazionali degli Stati membri,… Continua...>

LEGGE DI STABILITA’ n. 147 in vigore dal 01/01/2014 – RIVALUTAZIONE PARTECIPAZIONI IN SOCIETA’ NON QUOTATE

Ricordiamo che  la legge di stabilità n. 147 del 27/12/2013 in vigore dal 1° gennaio 2014 ha riaperto i termini per la rivalutazione contabile di partecipazioni in società non quotate, anche quolora le stesse siano detenute da Persone Fisiche tramite società fiduciaria. La nuova data di riferimento del possesso è il 1° gennaio 2014; il… Continua...>

D.L. 4/2014 convertito, con modificazioni, in L. 50/20147 – Disposizioni in materia di emersione e rientro di capitali detenuti all’estero e disposizioni in materia tributaria

In sede di conversione del D.L.in oggetto, è stato aggiunto all'art. 2 il comma 4-bis che modifica il d.l. 28 giugno 1990, n. 167 in tema di monitoraggio fiscale, stabilendo che l'obbligo di monitoraggio fiscale delle consistenze estere (compilazione quadro RW) non sussiste più per i depositi e i conti correnti bancari costituiti all'estero il cui… Continua...>

Informativa del 13/12/2013

Con l'avvicinarsi della fine dell'anno, ricordiamo che la nostra società, su mandato fiduciario conferitole dal reale acquirente, effettua l'acquisto di crediti ceduti "pro-soluto" Tale procedura, a differenza di quella generalmente seguita dalle società "finanziarie" offre un duplice vantaggio: 1) la società cede il credito e realizza una perdita fiscalmente deducibile con il conseguente risparmio d'imposta; 2)… Continua...>

art. 38, co. 4-7 D.P.R. 600/7973. “Nuovo redditometro – Circolare Agenzia delle Entrate n. 24/E del 31/07 /2013

Come noto, la nuova disciplina stabilisce che la determinazione sintetica del reddito awiene mediante la presunzione relativa che tutto quanto è stato speso nel periodo d'imposta sia stato finanziato con redditi del periodo medesimo, ferma restando la possibilità per il contribuente di provare che le spese sono state finanziate con altri mezzi, ivi compresi i… Continua...>